Sostieni il Movimento e dai forza alla Libertà.

SOSTIENICI: ORA PUOI!

Ti invitiamo ad Impegnarti direttamente nella raccolta di fondi e risorse da destinare alla causa comune, oppure a mandare almeno un tuo Contributo Volontario di Sostegno al Movimento (anche un solo euro).

Per inviare un contributo di sostegno a favore del Movimento
 e sostenere le causa utilizza il
pulsante PayPal qui sopra che accetta le maggiori Carte di Credito, oppure il

C/C Postale 55904007 intestato a
Alessandro D'Agostini,
 Via Gregorio VII n. 407 - 00165 Roma,
 indicando nella causale del versamento
 "Contributo volontario di sostegno".

Per versare il contributo direttamente chiama il 329 4287192

In ogni caso ti siamo grati per quello che vorrai e potrai dare o fare per il Movimento.
 

Il Movimento non percepisce finanziamenti pubblici sotto nessuna forma.
Il poeta Alessandro D'Agostini è uno dei pochi poeti "a tempo pieno"!

Il Movimento organizza a richiesta Letture Poetiche, Conferenze, Dibattiti, Presentazioni,
Spettacoli (poetici, teatrali, musicali...), Cura Mostre, Concorsi, Performance, Proteste.
Produce audiovisivi, programmi radio e tv. Conia Slogan.

Contatta l'Assessore alla Cultura della tua città, la Pro-Loco, il Comitato Promotore e parla di noi.
Invitaci a recitare nella tua associazione o nel tuo locale.

Sostieni l'Arte Indipendente e la libertà.

Resta in contatto con noi.
Iscriviti ora alla Newslette gratuita
PoesiAzionArte
Leggi gli ultimi messaggi

 

Lettera aperta a tutti i nostri amici

 

 

Roma, Marzo 2009

Caro amico che porgi attenzione a queste righe, forse non sai che il Movimento dei Poeti d'Azione, sorto per mia volontà nel lontano 1994 si trova nel suo XV anno di vita.

Pur fra mille difficoltà abbiamo percorso molta strada! Siamo riusciti, raggiungendo un pubblico eterogeneo, a far conoscere la nuova arte e la nuova poesia in centinaia di incontri pubblici e manifestazioni. Ci siamo impegnati in battaglie impervie che nessuno sembrava voler fare.

Abbiamo rivendicato con forza il "ruolo sociale" del poeta e dell'artista.

Tutto questo da soli, contando esclusivamente sulle nostre forze, la nostra fede disinteressata in quello che stavamo facendo e - ci tengo a precisarlo - senza ricevere, in quindici anni di attività, mai un ringraziamento ufficiale per il nostro operato da parte delle istituzioni o l'elargizione di finanziamenti pubblici o sostegno di alcun tipo.

Al contrario dalle strutture di "potere" solo indifferenza, ostacoli e incomprensione sospettosa nei nostri confronti. Perchè?

Perchè rivendichiamo il diritto di essere poeti, perchè gridiamo a gran voce che vivere della propria arte è una aspirazione legittima da perseguire e che ci spetta? È così sovversivo tutto questo?

 

Attualmente la notorietà del gruppo, data dalla nostra costanza e testardaggine, figlia della convinzione di stare facendo la cosa giusta,

ci fa ottenere lodi e ringraziamenti da tanti che non conoscevamo e non sapevamo ci seguissero; ma anche i tanti singoli che ci seguono da tanto tempo, e che ci stimano come uomini e come artisti, non mancano in questi giorni di farsi sentire rinnovandoci il loro plauso.

Ciò (seppiatelo, ve ne rendiamo merito)  ci ha fatto tenere duro anche nei momenti di difficoltà.

Grazie a tutti voi, di cuore!

 

Il bilancio artistico delle realizzazioni del gruppo è in attivo, mentre purtroppo dal punto di vista "strettamente economico" siamo in difficoltà. Ci vediamo ancora una volta costretti a correre ai ripari minacciati di "bancarotta".

 

Se hai ricevuto questa lettera oppure hai proseguito nella sua lettura sin qui, significa che sei una persona speciale e sappiamo che hai un cuore che batte come il nostro. Molto probabilmente poi sei generoso come lo siamo stati sempre noi per quindici lunghi anni nei quali non ci siamo risparmiati nella nostra "azione" e nel nostro impegno facendo spettacoli, reading, feste, impegnandoci con la nostra arte in temi scomodi nell'ambito del sociale, temi che nessuno trattava nel modo adeguato e che passavano sotto silenzio.

Se hai partecipato a qualcuna delle nostre iniziative ti sarai anche stupito del fatto che quasi sempre erano ad ingresso libero e realizzate e vissute come un dono donato per la gioia ed il bene di tutti.

 

Pertanto senza alcuna retorica posso affermare con sicurezza che Inviarci un piccolo contributo economico da parte tua è un atto di civiltà e di solidarietà vera.  

 

Il ricevere da te un piccolo contributo per noi significherà l'aver ottenuto il

segno tangibile che la poesia profusa senza risparmio e generosamente vale qualcosa anche per gli altri.

 

Forse poi, con l'aiuto tuo e dei tuoi amici, riusciremo a continuare a fare quello che facciamo senza pubblico encomio, ma con la speranza di fare del bene agli altri, bene che dopo quindici anni d'esistenza ci piacerebbe sentire corrisposto e ricambiato.

 

Sostieni il Movimento dei Poeti d'Azione e dai forza alla Libertà.

 

Ti invitiamo a inviare un tuo "Contributo Volontario di Sostegno" al Movimento (anche un solo euro).

Te ne saremo infinitamente grati.

 

Per effettuare il tuo Versamento in favore del Movimento e sostenere le sue attività utilizza il

C/C Postale 55904007 intestato a

Alessandro D'Agostini,

Via Gregorio VII n. 407

00165 Roma,

indicando nella causale del versamento

"Contributo volontario di sostegno".

 

Per versare il contributo direttamente (consigliato) invia una banconota da 5, 10, 20, 50 euro... direttamente in busta chiusa facendo attenzione che non traspaia indirizzando la busta a

Movimento "Giovani Poeti d'Azione"

C/O Alessandro D'Agostini

Via Gregorio VII, 407 - 00165 Roma

oppure chiama il 329 4287192

DEFINIZIONE DI POETA D'AZIONE


 

<<Gli intellettuali del futuro saranno d'azione>>
Ph
ilippe D'Averio, critico d'arte

 

Iscriviti al Fan Club di
Alessandro D'Agostini su

Iscriviti al Gruppo
dei Poeti d'Azione su

 

 

Resta in contatto con noi.
Iscriviti ora alla Newslette gratuita
PoesiAzionArte
Leggi gli ultimi messaggi